Categoria: Saggistica
Autore: Autori Vari
Editore: ETICA Associazione Culturale
Anno: 2019
Note: A cura di Gianni Curami
Visite: 213
 / 1
ScarsoOttimo 

Descrizione

Un giornalista, un sociologo, un economista, un giovane industriale e una deputata italiana al Parlamento europeo affrontano – ciascuno secondo l’ottica del proprio humus culturale e del personale impegno sociale – la “lettura” della domanda “Quale Europa per il Futuro” o, meglio: quale Futuro per quale Europa?

Cinque analisi lucide e appassionate, cinque contributi embricati tra loro, colti e misurati, sintetici ed efficaci, di fronte al clima che si sta insinuando nelle società europee e, in particolare, in quella italiana, riguardo al futuro dell’Europa.

Si narra di come è nata l’Europa; si ragiona sul nuovo nazionalsocialismo e sulla giovane democrazia dell’Unione Europea; ci si confronta sui programmi europei; si spiega il “cantiere Europa”; si osservano le sfide e ci si interroga sulle risposte possibili.

Di fronte a loro, i sentimenti alimentati dall’ignoranza della realtà, dal fanatismo arrogante e da ambizioni sovraniste: “le civiltà non muoiono ma si suicidano, perché non danno risposte adeguate alle sfide in atto” – diceva Arnold Toynbee, e questa tesi si adatta perfettamente alla situazione attuale dell’Europa, oggetto e soggetto di sfide che vanno da quelle esterne, globali, a quelle interne, culturali.

Alcune di esse possono essere considerate esiziali, per il grado di civiltà raggiunto dall’Europa: Ambiente, Migranti, Guerre, Terrorismo, Sicurezza, Populismo, Sovranismo, Austerità, nuove Autarchie, negazionismi vari, ma anche i nuovi razzismi, l’antisemitismo risorto mai sepolto, l’intolleranza del diverso – ammesso che esista, e non esiste – un canone unico di discrimine di chi è diverso da chi, per cosa, in quale contesto.   

 

Fondamentali risulteranno i richiami alla Coscienza, alla Democrazia, all’Etica, alla Coerenza, alla Laicità (da intendersi come quella affermazione della libertà di pensiero e di culto che trova limiti solo nel rispetto della libertà di pensiero e di culto altrui e come valore etico che favorisce l’armonia sociale ed il dialogo fra le diverse confessioni), alla Libertà e alla Responsabilità.

Data inserimento: Sabato, 13 Aprile 2019