Appuntamento internazionale dedicato all’editoria d’arte contemporanea: mostre, presentazioni di libri, incontri con professionisti e grandi nomi del panorama nazionale e internazionale.

DOVE & QUANDO
La Centrale, Nuvola Lavazza
via Ancona 11/a, Torino
1 / 2 nov: h 10 – 19
3 nov: h 10 – 18

CON IL PATROCINIO DI Regione Piemonte | Città Metropolitana di Torino | Città di Torino — MAIN PARTNER Lavazza S.p.a. — CON IL SOSTEGNO DI Fondazione CRT | Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT | Compagnia di San Paolo — PARTNER CULTURALI Fondazione Merz | CIMA Center for Italian Modern Art | Italian Cultural Institute New York | Goethe Institut – Turin.

 

FLAT
vuole favorire
la promozione diretta del libro, riconoscendone l’importante ruolo di tramite per la conoscenza e la diffusione dei linguaggi artistici contemporanei.
FLAT
vuole riunire
grandi editori e piccole realtà indipendenti, book makers, collezionisti e bibliofili, per dare vita a uno spazio dove promuovere il meglio della produzione internazionale di cataloghi di mostre, monografie, saggi, libri d’artista, edizioni rare, out of print e magazines.
FLAT
è un’idea di FLAT,
l’omonima associazione culturale che ne definisce le linee guida e il programma, avvalendosi dell’esperienza di un comitato scientifico internazionale, composto di personalità del mondo dell’editoria e di quello dell’arte contemporanea. Un programma di mostre, presentazioni e conferenze è stato affidato ad un team di curatori, per analizzare e riflettere sullo stato dell’editoria d’arte in Italia e all’estero e sulle pratiche e le tematiche legate alla cultura del libro d’artista.
FLAT,
quindi,
come importante occasione per la promozione e la vendita e come laboratorio per la produzione e lo scambio di idee.

Christian Grasso, dedica il suo secondo libro, “ASTRI, TAROCCHI & TANTRA”, a quanti desiderino comprendere il proprio cammino fisico, mentale e spirituale.

 

Il libro s’ispira, in parte, alla dottrina di Víctor Manuel Gómez Rodríguez (Santa Fé di Bogotà, Colombia, 1917 – Città del Messico 1977) – meglio noto con il nome iniziatico di Samael Aun Weor – il cui pensiero gnostico combina temi che derivano, fra l’altro, dalla tradizione delle Chiese gnostiche, dal tantrismo, dalla Società Teosofica, con un accenno particolare al pensiero di Gurdjieff e agli insegnamenti di Piotr Demianovich Ouspensky, suo allievo.

 

La sintesi degli insegnamenti gnostici, trattata da Christian Grasso in questo libro, si articola secondo i tre fattori mistici della rivoluzione della coscienza – Morte, Nascita, Sacrificio.

Nella Prima Sezione del libro si pone l’accento sul fatto che l’Astrologia non è stata solo la prima Scienza o Arte o Credenza a occuparsi del Mondo Esteriore, quello fisico, ma è stata anche la prima a occuparsi del Mondo Interiore, quello Spirituale, quello che parte dal Cuore per arrivare all’Anima.

Essa è, forse, la materia di studio più antica nella storia dell’umanità ed è anche, in un certo senso, quella più carica di tabù, poiché le forze planetarie sono archetipi potenti che pulsano dentro di noi.

Secondo Christian Grasso occorre “lavorare” su tutti i dodici segni dello zodiaco – e non solo su quello solare appartenente al proprio tema astrale o alla propria mappa astrale – perché ciascuno di essi, in qualche modo, “ci appartiene”, con la sua presenza, o con la sua assenza, dal nostro piano astrale. Per tale motivo i dodici Segni zodiacali sono tutti descritti con estrema precisione, e senza sconti, in merito a virtù e difetti di ciascuno di essi.

La chiave di lettura proposta e insegnata da Christian Grasso consiste nel trovare il segno di concepimento e i tre segni zodiacali che lo precedono, che corrispondono appunto alla Morte, alla Nascita e al Sacrificio. Si dovrà quindi studiare il proprio percorso spirituale partendo dal proprio segno di nascita e tenendo assolutamente conto dei tre segni che precedono il nostro concepimento.

Di particolare interesse e raffinatezza, sono, per ciascun segno zodiacale, le singole voci che fanno capo a: Geni zodiacali, Parte del corpo, Sephirot, Tarocco, Tantra, Chakra, Tribù di Israele, Pianeti, Metallo, Pietra, Profumo, Pianta, Fiore, Colore, Elemento, Genio dell’Acqua, Elementali dell’Aria, Ego, Mantra, Parola Chiave.

 

Nella Seconda Sezione del libro incontriamo lo studio dei Tarocchi, condotto per mezzo della trattazione dei ventidue Arcani maggiori.

I Tarocchi sono come dei ritratti dipinti dal destino. Anche se la verità appare velata, interrogandoli nella giusta maniera essi possono offrire consigli preziosi, perché ogni carta dei tarocchi ha un ben preciso significato che trae origine dal simbolismo presente sulla carta stessa.

In questo libro, lo studio dei Tarocchi, integrato con quello degli Astri e del Tantra, serve ad aiutare l’individuo a penetrare nel proprio mondo interiore, per varcare la porta che apre la Via ai Mondi Superiori; è un lavoro serio, costante e duraturo, condotto per fare chiarezza e dare coscienza all’essere qui e ora. Il quadro astrale personalizzato guida nella lettura dei Tarocchi.

I Tarocchi indicano quali forze stanno chiedendo di essere prese in considerazione e di essere riconosciute, per affrontare un problema e risolverlo, passando attraverso le prove e superandole: ogni Arcano ha una sua posizione ben precisa rispetto agli Astri e al Tantra. 

 

 

Tantra è un termine sanscrito che significa "telaio", "ordito"; ma viene anche tradotto come "principio", "essenza", "sistema", "dottrina", "tecnica" e sta a indicare sia un insieme di testi dalla non univoca classificazione, sia un controverso insieme d’insegnamenti spirituali e tradizioni esoteriche originatesi nelle culture religiose indiane, induistebuddhistegiainiste, con diramazioni diffuse in TibetCinaCoreaGiapponeIndonesia e molte altre aree dell'Estremo Oriente.

 

Particolare attenzione è posta, per ogni posizione tantrica abbinata a un segno zodiacale, alla pratica della respirazione e della meditazione per l’ascesa della kundalini sino al settimo chakra e oltre.

Il tutto rivela la trama di un tessuto, di una dottrina, di un’opera scientifica, ma anche lo svolgimento di una cerimonia e tanto altro. Dare una definizione del termine Tantra, come abbiamo detto, è un’impresa molto difficile ma, in questo libro, non si scade nell’ambiguità o nel fraintendimento; la trattazione è piuttosto da considerarsi come un insieme di più dottrine e pratiche antichissime, volte al manifestarsi di una marcata espansione dello stato di coscienza normale. Con una sintesi tra l’accettazione e la liberazione.

 

Il libro termina con una Nota dell’Editore, volta a fornire al lettore un inquadramento storico ragionato della filosofia gnostica, nel luogo e nel tempo di sviluppo della dottrina di Samael Aun Weor.

 

ETICA Edizioni è particolarmente lieta di potere comunicare che parte dei proventi di questo libro saranno devoluti all’orfanotrofio della “Casa Hogar”, dell’“Associazione Juan Pablo Magno” in Perù.

L’“Associazione Juan Pablo Magno” è un ostello a Lurín, in Perù, dove vivono 64 bambini.  L’aspetto che definisce meglio l’organizzazione è la presenza di famiglie che vivono nell’Associazione. Ogni bambino, “nella casa”, fa parte di una delle otto famiglie che vivono lì. In ogni famiglia ci sono due insegnanti che si prendono cura dei bambini come genitori sostitutivi.

Non è un orfanotrofio in senso stretto, ma un progetto per aiutare la comunità di Lurín e altre città del Perù. 

 

https://www.facebook.com/asociacionjuanpablomagno/videos/246867666199103/UzpfSTUxOTgyNTU5MTczNTM2Mjo4MzA1ODczNjM5OTI1MTU/?notif_id=1514410173759076&notif_t=page_invite

 

©Etica, ottobre 2019; ©Barbara de Munari

 

Nessuna descrizione della foto disponibile.

 

 

Iniziamo la Fiera Interazionale del Libro di Francoforte.
Stand collettivo degli EDITORI PIEMONTESI (stand 5.0/C37). #FrankfurterBuchmesse.
Frankfurter Buchmesse è il mercato più importante del mondo per la stampa e il contenuto digitale.
È anche uno straordinario evento sociale e culturale.
Ogni ottobre, esperti di editoria, scrittori, professionisti creativi e fan vengono da tutto il mondo per fare rete, discutere, negoziare , prendere decisioni, stupire e festeggiare.
È quando Francoforte diventa il centro dei media e delle industrie editoriali del mondo, mettendo a portata di mano le più importanti tecnologie innovative e la letteratura mondiale.

During the first three days of the fair, Frankfurter Buchmesse is reserved for our trade visitors. At the weekend we will open our doors to all other book and media enthusiasts. Trade visitors and accredited journalists can attend the book fair throughout its run using their trade visitor or press tickets.
Trade Visitors and Press:

Wednesday, 16 October - Saturday, 19 October 2019

9.00 am - 6.30 pm

Sunday, 20 October 2019
9.00 am - 5.30 pm

Private visitors:

Saturday, 19 October 2019
9.00 am - 6.30 pm

Sunday, 20 October 2019
9.00 am - 5.30 pm

 

LA DIVINA UMANITÀ – PURGATORIO” di Christian Grasso 

ASTRI, TAROCCHI & TANTRA” di Christian Grasso e Federico Salemi.

Prosegue il cammino iniziatico e spirituale di Christian Grasso, che presenta in Anteprima nazionale, al 32° Salone Internazionale del Libro di Torino 2019, due sue nuove opere di studio: “LA DIVINA UMANITÀ – PURGATORIO, Il Cammino dell’Iniziato” e “ASTRI, TAROCCHI & TANTRA” (quest’ultima in collaborazione con l’illustratore e pittore Federico Salemi).

L'immagine può contenere: testo

24 marzo 1944. Roma. Eccidio delle Fosse Ardeatine: 335 civili sono uccisi, per rappresaglia, dalle Forze di occupazione nazista, dopo l’attentato di Via Rasella – causa principale, ma non esclusiva, dell’eccidio. Di essi, 20 erano Massoni e, tra loro, due erano Ebrei – Aldo Finzi e Angelo Vivanti.

Le stime, per difetto, della quasi perfetta macchina di sterminio nazista riportano (circa) la strage di 6 milioni di Ebrei e di (circa) 150.000 Massoni - tra tutti coloro i quali furono perseguitati per reati “politici” e opposizione al regime nazi-fascista: una “strana” proporzione, approssimata per difetto, di 1 a 40, che, sempre stranamente, ritroviamo tra i “numeri” delle Fosse Ardeatine; di 335 trucidati, 76 Ebrei e 20 Massoni (dei quali, due erano Ebrei). Una casualità? Forse. La lista dei condannati fu compilata in fretta, in una notte: era urgente, da parte dei nazisti, dare un “segnale forte”: 10 italiani per ogni tedesco ucciso in Via Rasella, che poi si “arrotondò” a 335.  

Parlavamo di cifre e di numeri, di proporzioni “strane” – anche se ben poco sembra lasciato al caso nell’ideologia nazi-fascista di sterminio della razza, e degli oppositori, e dei personaggi scomodi o socialmente “irrilevanti”. Ma, in questo libro, si narra di tutt’altro che di numeri, si apre invece un microcosmo di storie personali unite dalla storia della Massoneria e del martirio, riportando, dal buio della memoria, le singole biografie di venti vittime delle Fosse Ardeatine, la maggior parte sconosciute.