La S.EU.RE – Società Europea di Ricerche e Studi Scozzesi – esprime il proprio sincero cordoglio per la scomparsa di David Sassoli, Presidente del Parlamento Europeo, ricordando le parole del suo discorso di insediamento alla presidenza del Parlamento UE, il 3 luglio 2019:


"Dobbiamo avere la forza di rilanciare il nostro processo di integrazione, cambiando la nostra Unione per renderla capace di rispondere in modo migliore alle esigenze dei nostri cittadini e per dare risposte vere alle loro preoccupazioni, al loro sempre più diffuso senso di smarrimento. La difesa e la promozione dei nostri valori fondanti di libertà, dignità e solidarietà deve essere perseguita ogni giorno dentro e fuori l'UE".

Con le sue parole David Sassoli aveva chiamato tutti alla necessità di recuperare "lo spirito di Ventotene e lo slancio pionieristico dei Padri fondatori, che seppero mettere da parte le ostilità della guerra, porre fine ai guasti del nazionalismo dandoci un progetto capace di coniugare pace, democrazia, diritti, sviluppo e uguaglianza".


"In questi mesi – aveva ammonito Sassoli – in troppi hanno scommesso sul declino di questo progetto, alimentando divisioni e conflitti che pensavamo essere un triste ricordo della nostra storia". E ancora: "Sia chiaro a tutti che in Europa nessun governo può uccidere, che il valore della persona e la sua dignità sono il nostro modo per misurare le nostre politiche. Che da noi nessuno può chiudere la bocca agli oppositori, che i nostri governi e le istituzioni europee che li rappresentano sono il frutto della democrazia e di libere elezioni. Che nessuno può essere condannato per la propria fede religiosa, politica, filosofica”.

Le sue parole e le azioni si collocano nel contesto speculativo e operativo che, da parte sua, la S.EU.RE ricerca e propone dal 2007, con i propri lavori di dialogo e di ricerca, allo scopo di promuovere, in campo europeo, il dialogo fraterno e la cooperazione tra ricercatori, universitari e storici in Europa – trascendendo con risolutezza tutte quelle separazioni che abitualmente ostacolano questi impegni a lungo termine, perché l’Europa – come diceva David Sassoli – non è un’entità astratta, tutti dobbiamo impegnarci a difenderla, perché questo è il modo giusto per mettere in risalto il patrimonio di ciascun paese. Tutti i 27 paesi membri vengono da lontano e hanno una grande storia e la forza dell’Europa risiede nella possibilità di far emergere le differenze come valore aggiunto.

Come ci ha ricordato David Sassoli, l’Europa unita non è un dono del cielo ma il risultato di un impegno luminoso di grandi protagonisti ai quali va ad aggiungersi. Un patrimonio di imperativi del narrare, del fare e saper fare per il bene dell’umanità che siamo tutti chiamati a non disperdere.

Grazie per avere lottato per un’Europa senza odio e senza intolleranze.

 

 

 

 

 

 

S.EU.RE aisbl

 

LETTRE ELECTRONIQUE D’INFORMATION

(Novembre 2021)

 

Chers Ami(e)s membres de S.EU.RE,

Ce message est destiné à vous toutes et tous,  intéressés par définition à l'évolution du paysage maçonnique européen, et pour recommander un important ouvrage qui vient de paraître et qui devrait retenir votre attention. 

En effet,  deux membres de la R L Gabriel Narutowicz de Cracovie  viennent de faire paraître un ouvrage sous le titre : 

Liberté, Égalité, Fraternité sur les rives de la Vistule, 30 ans de Franc-maçonnerie Libérale en Pologne 1990-2020, du Grand Orient de France au Grand Orient de Pologne.

Cette étude fouillée retrace l’histoire de l’engagement de nombreux maçons polonais et français dans la renaissance de la Franc-maçonnerie polonaise et son évolution jusqu’à nos jours.

Éditée et imprimée en Pologne, la version française de cet ouvrage est disponible en achat en ligne sur le site:

 https://www.30latwolnomularstwa.pl

Le prix de 25€ plus 10€ de frais de port

Ce livre a nécessité 2 ans de travail et de recherches. C’est la seule étude qui existe sur la FM contemporaine en Pologne.

Si vous êtes intéressés par l’histoire et la FM en Europe centrale, cette lecture est incontournable.

Bien fraternellement

Le conseil d'administration
de S. EU. RE